Vino e Distillati

Visualizzando geograficamente il territorio di Macerata, si può notare che si sviluppa dalla zona interna pedemontana, attraversando le colline, fino al mare Adriatico.

Dunque dalle alte colline di  Matelica, attraverso Cingoli, San Severino, Serrapetrona fino alla costa di Potenza Picena e Civitanova, tante diverse per quanto uniche ed autentiche realtà.

 

VERDICCHIO DI MATELICA DOC E DOCG

originario nell’alta Valle dell’Esino.

L’alta Valle dell’Esino conferisce due particolari situazioni per le quali le uve Verdicchio coltivate in tale zona sviluppano caratteristiche uniche:

  • Il microclima, dovuto alla particolare collocazione nel bacino interno marchigiano fa si che, contrariamente alle altre valli della regione, sia disposto lungo la direttrice Nord Sud e sia escluso agli influssi climatici del Mar Adriatico.
  •  Il Terreno, l’Evoluzione morfologica di questa regione risale all’Era Cenozoica (Terziario)  e
  • precisamente al Pliocene (4 milioni di anni fa) quando emerge la catena montuosa degli
  • Appennini ed in seguito ai processi orogenetici si formano le fasce collinari.
  • La viticoltura è antichissima in questa regione: testimonianze paleobotaniche (semi di vite
  • rinvenuti nella tomba di villa Clara nel 1998) risalenti al periodo piceno indicano uno
  • sviluppo fiorente della viticoltura sicuramente a partire dal VIII secolo a.C..

Questi fattori, microclima continentale e conformazione del terreno, determina nel prodotto finale un grande accumulo di aromi, la conservazione del patrimonio acidico, una maturazione piena, completa, a volte estrema. Vini che risultano complessi, di grandi potenzialità ad invecchiare senza mai perdere di mineralità,  sapidità, freschezza e di corpo.

 VERNACCIA DI SERRAPETRONA SPUMANTE DOCG

è un vino,la cui produzione è consentita in un territorio molto circoscritto, che comprende l’intero comune di Serrapetrona e parte dei comuni di Belforte del Chienti e San Severino Marche tutti in Provincia di Macerata.

 I vigneti di  Vernaccia di Serrapetrona sonocollocati attorno l’omonimo borgo medievale Serrapetrona, ad un altitudine di 400 m s.l.m, caratterizzato da un clima continentale con elevata escursione termica giornaliera.

L’uva Vernaccia nera trova in questo ambiente, su terreni di argilla ferritica, la sua naturale vigoria.

In Italia è un vitigno unico. Esistono Vernacce bianche in altre regioni, come la Vernaccia di San Gimignano in Toscana, la Vernaccia di Oristano e la Vernaccia di Cagliari in Sardegna, la Vernaccia o Vernazza delle Cinque terre, ligure.

Solo nelle alte colline di Serrapetrona la Vernaccia cresce come uva rossa.

Tra la metà di ottobre e gli inizi di novembre viene raccolta l’uva che, dopo una prima cernita, viene lasciata appassire appesa in locali ventilati fino a febbraio. Dall’uva passita si ottiene un vino colorato e ricco di profumi terziari, che aggiunto al vino fresco della raccolta normale consente, dopo la presa di spuma in autoclave, di ottenere uno spumante unico nella sua tonalità: il rosso.

E’ un vino dall’aroma di frutta matura a cui si aggiungono i profumi ed i sapori dei frutti di bosco e di marasca. Esiste nella tipologia SECCA o DOLCE.

COLLI MACERATESI DOC

Colli Maceratesi Doc può essere nella tipologia bianco, rosso, spumante e passito.

Il vino bianco deriva  principalmente dall’uva Maceratino.

In Italia, questo vitigno si trova solo nella provincia di Macerata. Esso deriva dal vitigno Greco, importato dalla Magna Grecia nel 387 a.C. quando i greci di Siracusa fuggirono dal tiranno Dionisio insediandosi lungo la costa dell’anconetano e del maceratese. Il vino Colli Maceratesi Bianco, è di colore paglierino con riflessi verdognoli vivacissimi e di solito esprime sensazioni gusto-olfattive di freschezza e  varietali di fiori e frutti.

La base del Colli Maceratesi Rosso è il Sangiovese, al quale possono concorrere altre uve a bacca rossa. A differenza del Maceratino, il vitigno Sangiovese è conosciuto in tutto il mondo grazie al Chianti e al Brunello di Montalcino. L’uva Sangiovese caratterizza questo vino con un colore rosso rubino, profumi di viola e frutti piccoli rossi ed un armonia regalata da un attenta vinificazione.

Ogni produttore di “Colli Maceratesi DOC”, coltiva la vite, vinifica, affina e imbottiglia nel territorio di origine. Nella bottiglia il produttore racchiude la sua vigna, il suo lavoro, il suo sudore, il suo saper fare e soprattutto il territorio di origine. Per questo ad ogni degustazione l’intento è far vivere anche le emozioni trasmesse da un territorio.

 MARCHE  IGT

Vini bianchi e rossi che abbracciano tutta la provincia e contribuiscono a valorizzare quei territori che non hanno usufruito della denominazione di origine controllata.

I cultivar autoctoni di questa provincia hanno radici prevalentemente italiche. Trebbiani, malvasie, grechetto, sangiovese e montepulciano.

Ma anche Napoleone III, impossessandosi di terreni nel maceratese, piantò qui i vitigni più nobili francesi, quali chardonnay, sauvignon blanc, cabernet sauvignon, cabernet franc, merlot, pinot noir.

Queste  tipologie di vino conferiscono al territorio maceratese un indiscutibile ricchezza in termini di qualità, e si inseriscono  in un variegato quadro di doc e docg:

Denominazione di origine controllata e garantita

  • Vernaccia di Serrapetrona docg
  • Verdicchio di Matelica Riserva docg
  • Castelli di Jesi Verdicchio Riserva e Castelli di Jesi Verdicchio Riserva Classico docg

Denominazione di origine controllata

  •  Verdicchio di Matelica doc
  • Serrapetrona doc
  • Colli maceratesi Ribona doc
  • Esino doc
  • San Ginesio doc
  • Rosso Piceno doc
  • I terreni di San Severino doc
  • Verdicchio dei Castelli di Jesi doc

Per consultare i disciplinari di produzione delle singole denominazioni segui questo collegamento

Alla ricerca di questi i vini, prodotti con la cura per la terra, per il vigneto, delle vendemmie meticolose e vinificazioni attente, si attraversano paesaggi, borghi,città ducali, piccoli castelli e con questi la storia, gli artigianati, la cultura.

Diversità che formano un insieme, è questo il comprensorio vitivinicolo maceratese.

Le aziende che al momento espongono i loro prodotti sono:

Vini

  1. Cantina  Prima di Esanatoglia
  2. Azienda Agricola Bisci di Matelica
  3. Azienda Agricola Borgo Paglianetto sas di Matelica
  4. Cantine Belisario di Matelica
  5. Vinicola Gagliardi di Matelica
  6. Vini Maraviglia di Matelica
  7. Cantine Provima sac di Matelica
  8. Fattoria Colmone della Marca di San Severino Marche
  9. Fattoria Duri di San Severino Marche
  10. Società agricola Villa Lazzarini srl di Treia
  11. Villa Forano di Appignano
  12. Azienda Azzoni Avogadro Carradori di Montefano
  13. I Tre Filari di Recanati
  14. Casalis Dohuet di Potenza Picena
  15. Santa Cassella di Potenza Picena
  16. Vini Montesanto di Potenza Picena
  17. Azienda Agr. Fratelli Capinera di Morrovalle
  18. Boccadigabbia di Civitanova Marche
  19. Cantine Fontezoppa di Civitanova Marche
  20. Sant’Isidoro di Corridonia
  21. Azienda Agricola La Murola di Urbisaglia
  22. Azienda Agricola Saputi di Colmurano
  23. Terre di San Ginesio di Ripe San Ginesio
  24. Il Pollenza di Tolentino
  25. Azienda Vitivinicola Rocchi Paris & C. di Caldarola
  26. Alberto Quacquarini di Serrapetrona
  27. Lanfranco Quacquarini di Serrapetrona
  28. Colli di Serrapetrona di Serrapetrona
  29. Colleluce di Serrapetrona
  30. Istituto Tecnico agrario di Macerata Olio e Vino
  31. Azienda Agricola Tiberi David di Loro Piceno
  32. Lorese di Loro Piceno
  33. Azienda Agricola Caona di Loro Piceno
  34. Azienda Accattoli di Montefano
  35. Azienda Agricola Santori Mara di Villa San Filippo, Monte San Giusto
  36. Cantina Cològnola  di Cingoli
  37. Azienda Agricola Antinori di Togni Giorgio di Cingoli
  38. Tenuta di Tavignano di Cingoli
  39. Azienda Agricola Andrea Felici di Apiro

Distillati

  • Distilleria Varnelli

Birre

  • Birrificio Il Mastio di Urbisaglia
  • Birrificio MC77 di Caldarola

 


Scarica il pdfScarica la
Cartina produttori

Scarica il pdfScarica la
lista generale dei contatti dei produttori